ITALIANI PER DECRETO: PD VUOLE IMPORRE IUS SOLI CON LA FIDUCIA, VOLETE RIVOLTA ARMATA?



“La legge sulla cittadinanza per gli immigrati di seconda generazione deve essere approvata”.

Il disegno di legge sullo ius soli è fermo a Palazzo Madama da oltre un anno e mezzo. Ma ora il Pd prova a far sponda con la sinistra radicale (Mdp e Si) per accelerare la pratica e svendere la cittadinanza italiana a figli degli immigrati. Da calendario, il disegno di legge approderà nell’Aula del Senato a partire da giovedì prossimo. E già si preannuncia uno scontro durissimo. “Così regalano la cittadinanza ai migranti e poi magari il diritto di voto – ha commentato Matteo Salvini – loro vogliono il voto degli immigrati, perché gli italiani li votano sempre meno, anche nelle regioni ‘rosse’ come l’Emilia e la Toscana”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oggi, in conferenza stampa, una rappresentanza dell’associazione “italiani senza cittadinanza”, ricevuta al termine dell’incontro con i giornalisti, dal presidente del Senato Pietro Grasso, ha chiesto al parlamento un’accelerata sull’approvazione dello ius soli. “Pensare di votare in due giorni quello che non si è votato in questi mesi è un’ingenuità o una furbizia per cui punterei ad arrivare in Aula anche senza relatore”, ha spiegato la senatrice Mdp Doris Lo Moro, pur avendo lei stessa il compito di riferire in assemblea sul disegno di legge a cui sono già stati presentati migliaia di emendamenti e che si trova ancora in Commissione Affari costituzionali, dove sono previste anche due sedute notturne. In assemblea, a partire appunto da giovedì prossimo, “ci sarà qualche giorno da lavorare” sulla legge che, a suo dire “comporta paure del tutto ingiustificate”.

Totalmente ingiustificate:

Tutte le stragi islamiche hanno il marchio delle seconde o terze generazioni di cittadini per Ius Soli. Tutta gente che se non fosse stata cittadino, sarebbe stata espulsa. Quasi tutti i terroristi islamici che colpiscono, oltre a qualche ‘profugo’, sono figli di immigrati e cittadini per Ius Soli: sono tutti ‘ex bambini’. Nati e cresciuti nei paesi che odiano e vogliono distruggere.

Ma è inutile parlare con chi ancora è rimasto alla fase gutturale dell’evoluzione. Non comprendere l’immane disastro accaduto in Francia e Regno Unito, e volerlo replicare in Italia con tanta feroce determinazione non dovrebbe essere una questione politica, ma psichiatrica.

Vedono il sangue bagnare le strade di Londra e Parigi, e vogliono lo stesso a Roma e Milano.

Per non parlare della minaccia della fiducia. Un governo non eletto. Che si regge alla Camera su una maggioranza figlia di un premio di coalizione incostituzionale (presero il 30% e governano), e al Senato con i voti comprati al mercato delle vacche, che a pochi mesi dal voto vorrebbe imporre la fiducia su una legge come lo Ius Soli: invoca la rivolta armata. Non c’è dubbio.

ISTAT CERTIFICA IL GENOCIDIO: ITALIANI DIMINUISCONO, IMMIGRATI AUMENTANO, BOOM CITTADINANZE REGALATE DAL PD

Non gli bastano gli oltre 200 mila che l’hanno acquisita nell’ultimo anno grazie alla manovre di Mattarella e del governo: la sostituzione etnica deve essere accelerata. Vogliono la guerra.


Lascia un commento