BOOM IMMIGRATI CHE DELINQUONO: SONO QUASI 20 MILA IN CARCERE, + 400 IN 1 MESE



Già finito l’effetto indulto. Non bastano nemmeno le depenalizzazioni renziane. I migranti delinquono troppo, così le carceri scoppiano. La crescita del numero dei detenuti nelle carceri italiane infatti non si ferma. Secondo gli ultimi dati dell’Amministrazione penitenziaria, in un mese i reclusi nei 190 istituti di pena sono passati da 56.436 del 30 aprile ai 56.863 del 31 maggio 2017. La capienza regolamentare resta invariata e si attesta su poco più di 50 mila posti. Cresce anche il numero delle detenute madri con figli al seguito. Erano 42 con 50 figli il 30 aprile scorso, sono 45 con 53 bambini al 31 maggio, di cui 20 italiane (incluse le zingare) con 24 bambini e 25 straniere con 29 figli. Proprio ieri in Campania è stato aperto un nuovo Icam, Istituto a custodia per detenute madri con minori al seguito, che potrà accogliere 35 donne con figli di età non superiore a 6 anni. Mandare a casa loro le immigrate no, non è ‘umano’.

VERIFICA LA NOTIZIA
Sul totale dei 50.069 detenuti presenti al 31 maggio scorso gli stranieri sono 19.365. Di questi il maggior numero risulta di nazionalità marocchina(3.568) seguiti da romeni(2.745) albanesi(2.618), nigeriani(936), egiziani(669), senegalesi(473) algerini(457), cinesi(281).

Ormai siamo al 40 per cento di immigrati sul totale dei detenuti. Numero mostruoso visto che sono l’8,3% della popolazione.


Lascia un commento