Chiudere confini blocca i clandestini: sbarchi azzerati in Grecia

NEL 2015 HANNO ATTRAVERSATO LA FRONTIERA IN 872.519, MA QUANDO HANNO CHIUSO…

Il 2015 è stato un anno record di arrivi di clandestini in Grecia: 872.519 islamici hanno attraversato il confine dalla Turchia per arrivare come presunti rifugiati. L’anno dopo i flussi migratori in Grecia sono calati significativamente: nel 2016, infatti, i cosiddetti profughi in arrivo sono stati 179.419. Nel 2017, per ora, siamo fermi a 5.282 che hanno attraversato il confine della Grecia (dati aggiornati ad aprile).

VERIFICA LA NOTIZIA
CHIUDERE I CONFINI SERVE A FERMARE I PROFUGHI – Come mai? Già dall’autunno 2015, il numero dei profughi in arrivo in Grecia è diminuito a causa dell’impatto della graduale chiusura del cosiddetto “corridoio balcanico”, in particolare, per quanto riguarda la Grecia, la chiusura del confine con l’ex Repubblica iugoslava della Macedonia.

Quindi chiudere le frontiere serve. Se l’Italia smettesse di accogliere, e iniziasse a respingere, non partirebbe più nessuno dalla Libia. Invece, ad oggi, gli sbarchi sono quasi raddoppiati rispetto al 2015. Grazie alle politiche criminali del PD e delle ONG.



Lascia un commento