Abusivi al Quirinale, il primo corazziere nero – FOTO



MATTARELLA SI PORTA AVANTI SULLO IUS SOLI – Ad accogliere Bergoglio al Quirinale una sorpresa tutta per lui: il primo corazziere negro. Il giovane, brasiliano, è nato in Italia e oggi per volere di dell’abusivo al Quirinale, Mattarella, ha prestato servizio nell’imponente scalone che porta al Salone di Corazzieri dove le due mummie istituzionali hanno tenuto i loro ‘discorsi’. Bene in mostra, per i giornalisti in orgasmo mediatico. Vengono a fare i lavori che gli italiani non vogliono fare.

Al di là dell’oscenità in sé, tragicomica, la vicenda mette in luce qualcosa di più importante: li stanno armando. Presto li utilizzeranno contro il popolo. Quello vero. E quando, come in tutte le oligarchie che reggono società multietniche, l’esercito/forze dell’ordine non hanno più legami etnici con il popolo, non hanno alcuna remora a sparare sulla folla, in caso di ‘bisogno’. Il tempo sta per scadere: è tempo. ‘Il tempo’.

VERIFICA LA NOTIZIA
Ora è ufficiale, siamo una repubblica delle banane. Situazione delirante. Ma consequenziale di un sistema totalmente fuori di testa: governo, parlamento e presidente della repubblica tutti fuorilegge.

Già ci immaginiamo quel residuato bellico di Mattarella chiedere ai suoi di cercargli un corazziere nero, deve essere stato un impegno non indifferente per i suoi. Ma attenti a non comprendere la gravità del gesto, dimostra che l’obiettivo ultimo del traffico con la Libia è la sostituzione etnica, a tutti i livelli. Un genocidio con altri mezzi.



Lascia un commento