Buste esplosive ai Pm di Torino, pista ‘anarchica’



VERIFICA LA NOTIZIA
Nelle buste c’erano fili elettrici, polvere da sparo e una batteria. Ordigni artigianali ma che potevano esplodere, hanno appurato gli artificieri dei Carabinieri che sono intervenuti. Le buste sono state recapitatea due pm, Antonio Rinaudo e Roberto Sparagna.
Dopo il ritrovamento delle buste sospette e durante le operazioni degli artificieri, l’area interna del Palazzo di Giustizia è stata chiusa al pubblico e l’ingresso principale è stato chiuso, ma l’edificio non è stato evacuato e le udienze sono regolarmente proseguite. La pista va verso i sedicenti anarchici e antirazzisti.



Lascia un commento