Rom nuda si prostituisce ai senzatetto all’aeroporto di Linate – FOTO CHOC



Aeroporto di Linate, Milano. Due animali umani impegnati in un rapporto sessuale orale. La foto è stata scattata da un tassista che lavora nello scalo e denuncia una situazione ormai insostenibile: «Io e i miei colleghi siamo esasperati dalla situazione – dice – abbiamo denunciato più volte la situazione alla polizia locale che però non interviene. Questa donna va in giro nuda per il parcheggio, si lava nei bagni che sarebbero riservati ai tassisti e si intrattiene con uomini sotto lo sguardo allibito dei passanti. Quando ho scattato la foto c’erano almeno una cinquantina di persone». Il parcheggio, il cosiddetto «polmone» dove le auto bianche stanno in attesa, è su viale Forlanini, lontano dall’area passeggeri. «È un’area che i passeggeri non possono raggiungere» specificano dalla Sea, la società di gestione degli scali. «Lo scalo e le zone dove sostano i passeggeri sono interdette ai clochard che stazionavano all’aeroporto. I controlli di polizia e militari sono stati intensificati» assicura Sea, che però ribadisce «che non si tratta di un’area di nostra competenza».

«Noi abbiamo anche delle colleghe donne – racconta il tassista – e queste scene sono degradanti anche per loro. Quando ho scattato la foto c’erano comunque una cinquantina di persone».

«È assurdo che tutto questo avvenga nei pressi di una delle principali porte di accesso a Milano; ma soprattutto, vorrei capire per quale ragioni la Polizia Locale di Milano (che opera abitualmente a Linate) e le altre forze dell’ordine permettono questa sconcezza – attacca Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione -. E tutto questo succede nonostante le reiterate segnalazioni effettuate dai tassisti, oltre al fatto che a Linate, ormai da anni, c’è una postazione della Polizia Locale. Non siamo di fronte a qualcosa di grave, ma senza dubbio si tratta di un’offesa al decoro e di una palese oscenità che nuove gravemente all’immagine di Milano».

Questa è l’Italia senza frontiere.

VERIFICA LA NOTIZIA


Lascia un commento