SCANDALO A ROMA: 800 EURO AD OGNI ROM PER AFFITTARE CASA

Scolarizzazione, occupazione, salute e abitazione: sarebbero questi i quattro elementi chiave del piano per a favore degli zingari di cui abbiamo parlato ieri, contenuto in una delibera approvata dalla giunta Raggi e già divenuto oggetto di polemica. Il piano del Campidoglio partirà dai campi denominati ‘La Barbuta’ e ‘La Monachina’ e sarà realizzato utilizzando i soldi dei cittadini.

VERIFICA LA NOTIZIA
I rappresentanti capitolini di Fratelli d’Italia sono scandalizzati: “si tratta di 15mila nomadi per una spesa totale annua per i campi di almeno 23 milioni di euro. Cifre ragguardevoli se pensiamo che le altre realtà sociali, non possono contare su fondi così importanti”. Il tema caldo è proprio quello dei fondi che verranno stanziati per affrontare l’emergenza abitativa dei rom. Il piano del Campidoglio prevede l’utilizzo di 3,8 milioni di fondi europei disponibili sul bilancio 2017 di Roma Capitale. Quando parliamo di fondi ‘europei’, parliamo di tasse dei cittadini italiani che vanno a Bruxelles e poi tornano indietro (quelle non inviate all’Est e in Spagna) per marchette di questo tipo.

“A Roma conviene diventare rom”, twitta ironico un utente, “bonus di 800 euro al mese ai rom per una casa in affitto – Mi vergogno di questa Nazione”, commenta polemico un altro. E ancora, “la nuova idea della Raggi: ‘ai rom case popolari e contributo per l’affitto’ e agli italiani le tasse da pagare per finanziarli”, “Torino regalata agli islamici e Roma regalata ai rom. Meraviglioso questo ‘cambiamento’”, “#romaairom #Raggi regalerà 800 euro di contributo mensile e case popolari ai #rom. Voi che l’avete votata non vi siete ancora pentiti?”, si legge tra i commenti sui social. ADNKRONOS



Lascia un commento