SONDAGGIO CHOC: 79% ITALIANI VUOLE CHIUSURA FRONTIERE, PIRLA MINORANZA



Un nuovo sondaggio evidenzia, ancora di più, lo scollamento tra cittadini e chi governa. Del resto il PD è dato dai sondaggi elettorali in media poco sopra il 25%, eppure, con voti comprati al Senato e legge illegale governa come se fosse stato votato dalla maggioranza degli italiani.

La vicenda dei flussimigratori che, ormai da tempo, caratterizzano il nostro Paese, è tornata negli ultimi giorni di grande attualità. Sia per eventi di carattere politico: lamanifestazione svoltasi a Milano la scorsa settimana e le polemiche che ha suscitato hanno riproposto decisamente la questione.

Il sondaggio, condotto dall’istituto Eumetra Monterosa, intervistando un campione della popolazione del nostro Paese con più di 17 anni di età) effettuato nei giorni scorsi, replicando quesiti già posti esattamente un anno fa, in modo da cogliere l’evoluzione temporale degli atteggiamenti e delle opinioni, mostra che solo il 19% degli italiani si dimostra «aperto» come i Pirla di Milano e di dice disposto ad «accogliere tutti gli immigrati che arrivano perché spesso sono perseguitati nei loro paesi». Erano il 25% un anno fa.

Cresce, invece, la percentuale di chi manifesta l’opinione esattamente contraria, respingere tutti gli immigrati incondizionatamente. Che è poi la posizione di chi scrive. Sono oggi il 36% dei cittadini, in aumento rispetto a 12 mesi fa.

C’è poi chi vuole «accettare solo i profughi (che sarebbero il 2,7% di chi sbarca) e respingere chi arriva da noi per motivi economici» distinguendo dunque in relazione alle motivazioni dell’arrivo nel nostro Paese. Manifesta questo orientamento il 43% (era il 39% un anno fa), con una accentuazione tra chi vive nelle grandi città sopra i 100.000 abitanti.

Insomma, il 79 per cento degli italiani – secondo i sondaggi, che sappiamo tendere a non registrare in modo corretto il numero dei ‘razzisti’ – vuole la chiusura totale o l’accoglienza di solo una piccolissima parte di chi sbarca. Solo il 19 per cento è Pirla. Eppure, sbarca chiunque. Significa che non viviamo in democrazia, ma in una oligarchia che fa quello che vuole una minoranza di disadattati e pervertiti politici. Non solo politici.

In sintesi: gli italiani vogliono una cosa, il governo non eletto fa l’opposto.



Lascia un commento