Mattarella contro i normali celebra la giornata anti omofobia



Oggi è la giornata contro i normali – “L’omofobia e la transfobia violano la dignità umana, ledono il principio di eguaglianza e comprimono la libertà e gli affetti delle persone”. Lo ha affermato il presidente abusivo della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale contro l’inesistente concetto di omofobia. “A nessuno può sfuggire che qualunque forma di persecuzione in base all’orientamento sessuale costituisca, sempre e comunque, una violazione inaccettabile dei diritti umani”. Che però non ha nulla a che fare con noi e con quello che dice Mattarella, vada a dirlo ai suoi amici sauditi, quelli dei Rolex.

Le portano via bambino per darlo a coppia gay, l’atroce storia di Rosanna

“Molti giovani sono spesso anche coloro che pongono in essere condotte omofobiche – aggiunge Mattarella -. Così, se alle giovani vittime va prestata un’attenzione particolare, nondimeno bisogna promuovere, soprattutto nei ragazzi, una positiva educazione all’incontro con l’altro. Senza una cultura dei diritti di ciascuno non si diventa pienamente cittadini”. Poi è tornato nel sarcofago.



Lascia un commento