PROFUGO ACCECA RAGAZZINO PER 50 EURO, ACCOLTELLATO AGLI OCCHI

Un richiedente asilo ha brutalmente torturato un ragazzo asportandogli le palpebre e accecandolo infilzandogli le pupille con una penna: tutto per 50 euro.

Mustafa H. aveva organizzato per soddisfare il 7 ottobre in appartamento Schlüchterner con i presunti colpevoli

Il profugo, tal Mustafa H., ha aggredito la vittima, un ragazzo di 19 anni, nella città di Schlüchtern, nell’Assia, nel suo appartamento. Armato di coltelli, lo ha prima pugnalato al petto e al collo, poi è iniziata la terrificante tortura. Mustafa, in pieno stile islamico, ha prima staccato a morsi le orecchie del giovane, poi ha asportato le palpebre con un coltello e, infine, lo ha accecato trapassandogli gli occhi con una penna a sfera. Rendendo la vittima completamente cieca. Un medico (foto) che ha soccorso il 19 enne ha descritto gli occhi dell’uomo come completamente “a brandelli”.

La guerra come un medico di emergenza sul posto, ha portato la vittima alla clinica: Jihad Nassar (39) Chirurgia

VERIFICA LA NOTIZIA

L’attacco è avvenuto lo scorso ottobre, ma la notizia è stata diffusa solo questa settimana durante il processo al richiedente asilo nella città tedesca di Hanau. La vittima del delitto non era presente al processo. L’imputato si è avvalso della facoltà di non rispondere, e si è rifiutato di dare alcuna motivazione per l’attacco.


Lascia un commento