CLANDESTINI ASSEDIANO VENTIMIGLIA, PARROCO E ATTIVISTI FRANCESI LI ACCOLGONO

VENTIMIGLIA – Oltre 150 clandestini, tutti africani, in serata si sono riuniti nel piazzale dell’ex dogana, di fronte al cimitero e nei pressi della chiesa delle Gianchette (le chiese sono diventate punti di raccolta degli invasori) per essere serviti da alcuni collaborazionisti giunti su auto e furgoncini francesi. Non gli basta avere devastato casa loro, devono devastare anche casa degli altri.

I moduli abitativi per i terremotati? Spiacenti, inviati a Ventimiglia – FOTO

VERIFICA LA NOTIZIA
Con l’arrivo della bella stagione sono ripresi gli arrivi al confine. Al momento non esistono numeri precisi, anche perchè il ricambio è molto veloce. In diversi si sono accampati sul greto del fiume Roja o nelle feritoie del ponte della ferrovia. I nuovi arrivati sono senza sistemazione in quanto al centro di prima accoglienza per clandestini del Parco Roja, gestito a spese nostre dalla Croce Rossa, dove sono disponibili 252 posti, sono tutti occupati. Sono un centinaio i clandestini ospiti del parroco delle Gianchette. Complessivamente a Ventimiglia si stima una presenza di circa 500 fancazzisti.

TERRORISTA DI NIZZA TRA MIGRANTI A VENTIMIGLIA – CLICCA

Lascia un commento