Gdf scova 25 falsi poveri nel Lecchese, quasi tutti immigrati



Venticinque “falsi poveri” sono stati raggiunti dall’avviso di chiusura delle indagini dei militari della Guardia di Finanza, coordinati dal pm di Varese Paolo Del Grosso, perché percepivano assegni e contributi assistenziali dall’Inps senza averne diritto. Gli indagati dichiaravano falsamente di trovarsi in povertà o comunque in condizioni disagiate.

Dei 25 indagati 19 sono sicuramente stranieri, gli altri 6 avrebbero la cittadinanza italiana, non si sa quanti di loro siano italiani di carta. Sono stati denunciati perché hanno dichiarato di risiedere in Italia per ottenere l’assegno sociale mentre vivevano nel loro paese d’origine.

VERIFICA LA NOTIZIA
I militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecco li hanno denunciati per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. Il gip di Lecco ha disposto diversi sequestri preventivi sui beni degli indagati e revocato l’agevolazione economica. Le Fiamme Gialle hanno stimato in circa mezzo milione di euro il danno causato ai contribuenti italiani.



Lascia un commento