Procura Milano salva i devastatori di No Expo: non è successo nulla



La Procura di Milano ha chiesto l’archiviazione per 44 fancazzisti dei centri sociali autoproclamatisi ‘antagonisti e anarchici’, indagati per devastazione e altri reati in relazione alla guerriglia urbana durante la manifestazione ‘No Expo’ del primo maggio 2015, quando si apriva l’Esposizione Universale. Contestualmente i pm Alberto Nobili e Piero Basilone hanno chiesto il processo per quattro anarchici greci e un italiano latitante. Si chiude così l’indagine sugli scontri avvenuti nel capoluogo lombardo che ha portato finora anche a 4 condanne.


E’ la stessa procura che vuole dare tre anni di galera a chi ha alzato un braccio celebrando i propri morti:

VERIFICA LA NOTIZIA
Da un lato violenza cieca e devastazioni. Dall’altra pura espressione – non ci interessa se giusta o sbagliata – delle proprie idee. La procura di Milano è, in tutti i sensi, una procura ‘fascista’.



Lascia un commento