COSA SI POTREBBE FARE CON I SOLDI REGALATI AI PROFUGHI

Il giornale economico Il Nord ha calcolato cosa potrebbe fare il governo con tutti i soldi spesi per i fancazzisti in hotel:


Per il 2017, il governo italiano ha deciso di stanziare 4.600.000.000 (4,6 miliardi) di euro o, se preferite 8.906.842.000.000 (8.900 miliardi) di vecchie lire per l’accoglienza dei sedicenti “profughi” provenienti dall’Africa. Parliamo di sedicenti profughi in quanto sono gli stessi dati del ministero degli interni che denotano che la stragrande maggioranza di questi, non ha alcun requisito per essere definita tale e dovrebbe semplicemente essere espulsa o, meglio ancora, respinta prima ancora di mettere piede sul nostro territorio.

VERIFICA LA NOTIZIA
Sorvoliamo anche sul fatto che per questo atto di generosità “pelosa”, il governo abbia deciso di mettere le mani nelle tasche degli italiani per rispettare i sacri (per i sacerdoti del rapporto di cambi fissi spacciato per moneta unica) vincoli di bilancio imposti dalla ue e concentriamoci su un aspetto troppo spesso trascurato: con questi 8.900 miliardi di vecchie lire, cosa avrebbe potuto fare il governo per i cittadini italiani?

Abbiamo preso a riferimento i costi parametri della regione veneto per i lavori pubblici: la tabella fa riferimento a valori del 2012 e, per maggiore correttezza, li abbiamo aumentati del 10% tenendo conto dell’andamento dell’inflazione. Questi sono i risultati emersi:

– 70 km di viadotti autostradali a due corsie di marcia e corsia di emergenza, oppure

– 313 km di viadotti stradali normali, oppure

– 803 km di autostrade oppure

– 8.026 km di strade normali


L’articolo continua QUI . Queste sono ovviamente solo alcune cose. Fisiche. Perché si potrebbero anche aumentare, e di molto, le pensioni minime o quelle dei disabili.


Lascia un commento