PROFUGO SPACCIAVA AI BAMBINI DEL PARCO GIOCHI

FELTRE – Era ricercato nell’ambito dell’inchiesta per lo spaccio di droga ai ragazzini feltrini: così si era trasferito, ma non ha mai smesso di lavorare. Blessed Eighadon, 19enne nigeriano richiedente asilo, che era stato accolto nella struttura della Dumia in via Triol, 25 è stato arrestato a Ferrara dagli agenti della Mobile di Belluno, coordinati dal dirigente Maurizio Miscioscia. È così che si chiude un nuovo capitolo dell’indagine Parco Gambia 2, condotta dalla polizia di Stato di Belluno, che ha stroncato un traffico di stupefacenti che i profughi facevano nei parchi di Feltre.

VERIFICA LA NOTIZIA
Una parte del gruppo di richiedenti asilo era finito in carcere lo scorso 21 febbraio: alcuni migranti però erano fuggiti. Tra questi Blessed Eighadon, che come dimostrano i fatti successivi era in realtà un vero pusher di professione. Tanto da adattare la merce alla richiesta della città italiana in cui viveva: a Feltre si era specializzato nello spaccio di sostanze stupefacenti leggere che vendeva ai ragazzini minorenni, a Ferrara spacciava cocaina ai maggiorenni.


Lascia un commento