ISLAM HA FATTO 248 MORTI IN FRANCIA DAL 2015: XAVIER UCCISO DA KARIM



Karim Cheurfi scende da una Audi 80 armato di kalashnikov e apre il fuoco sugli agenti di polizia. Morti e feriti. Uno dei morti è lui, abbattuto.

Karim Cheurfi è nato il 31 dicembre 1977 a Livry-Gargan a Seine-Saint-Denis e vivrebbe a Chelles, nelle vicinanze di Parigi. Molto prima dell’attentato di ieri sera, il 39enne aveva mostrato odio e risentimento contro i poliziotti. L’episoio risale al 6 aprile del 2001. Quel giorno, appena 23enne e già noto alla polizia per piccoli reati, era stato sorpreso a guidare una vettura rubata a Roissy-en -Brie. Nel tentativo di fuggire si era schiantato contro un’altra vettura, sulla quale viaggiavano un giovane poliziotto e il fratello minore. Incuriositi dalla targa che sembrava falsa, i due uomini avevano seguito l’auto che, dopo aver sbandato, era finita in un fosso. A quel punto era scattato il conflitto a fuoco, in cui era rimasto ferito l’agente, mentre Cheurfi veniva arrestato. Due giorni dopo, l’8 aprile, mentre si trovava in stato di fermo in commissariato, era riuscito a sottrarre una pistola a un poliziotto e a sparargli, ferendolo gravemente.

Abu Yousif al Belgiki/Balgiki, nome fatto dallo Stato islamico nella rivendicazione, sarebbe il complice, arrivato in Francia dal Belgio, era già conosciuto agli 007 del Dgse. Lo avevano schedato con la lettera “S” che indica gli islamici pericolosi e che, quindi, potrebbero perpetrare attentati terroristici. All’indomani dell’attacco, mentre la polizia francese ferma tre parenti di Karim Cheurfi, il presunto complice si presenta in un commissariato di Anversa per scagionarsi.

VERIFICA LA NOTIZIA
Il 9 aprile Karim Cheurfi veniva incriminato per tentato omicidio e nel 2003 condannato a 20 anni di reclusione, ridotti a 15 anni in appello nel 2005. Dodici anni dopo, troviamo l’uomo a Chelles (Seine-et-Marne), dove si dedica ufficialmente alla vendita di capi di abbigliamento in un mercato. Continuando ad odiare la polizia. Il 23 febbraio scorso era tornato a minacciare la polizia ma, anche in questo caso, era stato rilasciato per mancanza di prove il giorno dopo. Fino all’attacco di ieri sera. L’ennesimo terrorista islamico con cittadinanza francese per Ius Soli.

Xavier Jugelé. Nato nel 1980, era invece un francese di sangue. E faceva il poliziotto a Parigi. E’ la 248 esima vittima dell’Islam in Francia dal 2015. Una lunghissima scia di sangue. E di integrazione.


Lascia un commento