500 ERITREI IN ARRIVO CON PONTE AEREO DALL’AFRICA GRAZIE ALL’8 PER MILLE



Al via le operazioni preliminari per consentire il primo corridoio umanitario dall’Africa. Una missione congiunta dei due bracci operativi del Vaticano nel traffico di immigrati, le famigerate Caritas Italiana e Comunità di Sant’Egidio, si sta svolgendo in questi giorni ad Addis Abeba.

L’obiettivo è portare in Italia 500 eritrei. Tutti paesi islamici tra l’altro. Il corridoio è finanziato con i dell’otto per mille ed è stato reso possibile da un protocollo d’intesa siglato al Viminale il 12 gennaio scorso tra il Governo italiano, la Cei e la Comunità di Sant’Egidio.

VERIFICA LA NOTIZIA
Le agenzie dell’Onu impegnate nella gestione dei rifugiati, Unhcr e Oim, hanno offerto piena collaborazione, come pure ha fatto l’Arra, l’agenzia di Stato che non vede l’ora di togliersi di torno qualche centinaio di fancazzisti e clandestini.

In Eritrea non ci sono guerre.


Lascia un commento