DORTMUND, ISLAM RIVENDICA: “IN NOME ALLAH MISERICORDIOSO”



Il testo della lettera – “Nel nome di Allah misericordioso e compassionevole”. Nel testo si fa riferimento all’attentato di Anis Amri a dicembre a Berlino e si sostiene che i Tornado tedeschi stiano partecipando all’uccisione dei musulmani nel Califfato dello Stato islamico, per cui a partire da subito gli sportivi e altre personalità di spicco “in Germania e nelle altre nazioni crociate” sono “sulla lista della morte dello Stato islamico”.

VERIFICA LA NOTIZIA
La polizia sta verificando quello che tutti noi sappiamo: se dietro le esplosioni avvenute vicino l’autobus del Borussia Dortmund ci sia una pista islamica.

La polizia tedesca ha rivelato che i 3 ordigni esplosi al passaggio del bus della squadra del Borussia Dortmund sono stati azionati a distanza con telefoni cellulari. A questo punto è evidente che si tratta di un atto terroristico. La matrice non è impossibile da immaginare. L’impatto emozionale in caso di attacco riuscito sarebbe stata tremenda.

Alle 19.15 un’esplosione ha mandato in frantumi un finestrino del bus che portava il Borussia Dortmund al Signal Iduna Park, lo stadio dove stasera si sarebbe dovuto disputare l’incontro con il Monaco, valido per i quarti di finale di Champions League.

VERIFICA LA NOTIZIA
Nell’esplosione il difensore spagnolo del Borussia, Marc Bartra, 26 anni, è rimasto ferito da schegge di vetro a un braccio e a una mano e ha riportato una frattura al polso, per ridurre la quale è stato necessario intervenire chirurgicamente. E’ stato dimesso in tarda serata dall’ospedale nel quale era stato ricoverato.



Lascia un commento