PROFUGO IRROMPE IN CHIESA INNEGGIANDO A ISLAM, PARROCO AGGREDITO



Mentre ieri mattina in Egitto gli islamici facevano strage di cristiani, momenti di terrore anche nella chiesa di San Sebastiano, a Biella. Alle 10,20, durante la Santa Messa, un profugo musulmano di 33 anni ha fatto irruzione, zainetto in spalla, inneggiando all’Islam.

VERIFICA LA NOTIZIA
Aggrediti il viceparroco e un vicebrigadiere della Forestale, che è rimasta ferita ed è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso. Successivamente sono accorsi sul posto carabinieri e polizia.
Il giovane migrante è stato ricoverato nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Biella. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e turbamento di funzione religiosa.


Lascia un commento