CASA SUA CI COSTA 354 MILIONI DI EURO, MEZZO MILIONE SOLO DI AUTO BLU

Centomila euro per i soli materiali di pulizia, 550mila per l’autoparco, il conto finale è di 354 milioni.

Nel 2015 le spese preventivate complessive erano pari a 344 milioni e nel 2016 a 343, quest’ anno, secondo quanto si legge nel bilancio di previsione 2017 pubblicato nei giorni scorsi, il Quirinale ci costerà oltre 354 milioni di euro. Questo secondo il conto che comprende le partite di giro; escludendole per tenere conto delle spese effettive correnti, il conto si avvicina al quarto di miliardo di euro: oltre 238 milioni.

E poi, ovviamente, c’è lo stipendio dell’oste: 239 mila euro. Un po’ esoso come cachet di uno che fa una conferenza l’anno, la notte del 31 dicembre.

VERIFICA LA NOTIZIA
Allo stipendio di PdR aggiungiamo i 9.363 euro di vitalizio parlamentare al mese, più una “liquidazione” per la sua carriera venticinquennale in Parlamento da 234 mila euro.

Non solo, dall’aprile 2009 all’ottobre 2011 è stato membro del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, per un gettone di presenza per il Consiglio di presidenza di circa 65mila euro l’anno, benefit esclusi. Poi la Consulta, che si calcola come il compenso del primo giudice della Cassazione – cioè il magistrato che guadagna più di tutti gli altri – aumentato del 50% (il presidente si becca anche un altro 20%). Allo stipendio la legge aggiunge una indennità giornaliera di presenza pari a un trentesimo della retribuzione mensile spettante ai giudici ordinari.

A questa si aggiunge infine la pensione da docente universitario: Mattarella è stato infatti docente di Diritto parlamentare fino al 1983: da quella data fa il politico e i contributi per la pensione gli sono stati giustamente versati lo stesso. Non si sa quale sia la cifra, ma se stiamo alla media si tratta – più o meno – di 80mila euro l’anno.

Dal 2008 a oggi Sergio Mattarella ha ricevuto dai contribuenti oltre 2,8 milioni di euro.


Lascia un commento