Senato, Grasso celebra il ‘passaporto unico mondiale’

Bambini delle elementari costretti a disegnare il “passaporto unico mondiale” e a colorare album a tema sull’Unione Europea

Osceno. Bambini costretti da insegnanti che sono la longa manus del regime globalista nelle scuole italiane, a disegnare un ‘passaporto unico’. Come piacerebbe a Soros e a tutta la cricca mondialista fatta di speculatori, multinazionali, sfruttatori e prostitute politiche.

Quello che è andato in scena l’altro giorno al Senato, durante la premiazione del concorso indetto dall’abusivo Grasso “Vorrei una legge che…”, è uno dei punti più bassi della Repubblica.

Un disegno di legge per istituire un “passaporto unico in tutto il mondo” e un altro per prevedere l’accoglienza dei migranti con tanto di consegna di abitazione, pezzo di terra, animale e manciata di semi per ogni nucleo familiare che sbarca in Italia.

bambini-parma

Premiati due provvedimenti presentati da due scuole italiane (l’Istituto “P.Serafini-L.Di Stefano” di Sulmona (L’Aquila) e la Scuola primaria “G.Rastelli” di Polesine Zibello (Parma) che vanno completamente nel senso opposto.

“I migranti – spiega la bambina che illustra la normativa – sono persone che vanno aiutate e accolte e con la nostra legge si riuscirebbe a farli integrare” anche con benefici in termini di sicurezza.

“Per quanto possibile – dichiara Grasso nell’aula gremita di bambini che lo applaudono emozionati – cercheremo di tenere in considerazione le vostre richieste. Pensiamo che quello di oggi per voi sia un momento di formazione importante. E vi auguro un domani di poter sedere su questi scranni” per assumervi la responsabilità come legislatori di aiutare il vostro paese.

Quanto a Grasso, inutile seconda carica dello Stato in putrescenza, andrebbe messo in stato di accusa per altro tradimento, dopo una marchetta del genere, nella quale si nega il dettato costituzionale con l’idea di dissolvere la Nazione in un governo mondiale. Ma anche i magistrati sono parte del Sistema, manovrati attraverso gli stessi fili.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA

I regimi totalitari del novecento usavano gli stessi mezzi, ma almeno, seppure distorto, insegnavano ai bambini il patriottismo. Il nuovo regime, invece, insegna il masochismo etnico, l’altruismo patologico. Che è prima una perversione sessuale che politica. Perché i pervertiti sono al potere.



Lascia un commento