Perde casa, Comune gli sequestra anche il camper: “Parcheggio abusivo”



La sua ‘casa’ sequestrate e una multa di 600 euro per parcheggio “abusivo”, e per mancato pagamento dell’assicurazione: il mezzo (da tempo senza ruote) è stato sequestrato e confiscato. Accade a Brescia, dove in hotel gozzoviglia un migliaio di fancazzisti africani.

All’interno viveva Gianfranco, giovane bresciano rimasto senza casa che da qualche tempo si trova in difficoltà.

“Gianfranco è un bresciano senzatetto, l’unico bene è il suo camper – scrivono i Good Guys su Facebook – dove vive di stenti, abbandonato dalle istituzioni. La Municipale gli sequestra il mezzo perché su suolo pubblico, e perché l’assicurazione è scaduta”.

Famiglia italiana senza casa rifiutata da hotel profughi: “Voi dovete pagare”

“Se entro 10 giorni non provvederà al pagamento del mezzo, la proprietà del mezzo gli verrà revocata. Riteniamo – concludono i Good Guys su Facebook – che non sia accettabile, e che per l’ennesima volta il buon senso è stato dimenticato”.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA
E’ già partito un appello per raccogliere fondi, soldi che sarebbero poi donati a Gianfranco per pagare la contravvenzione e riavere il suo camper. “Eventuali donazioni nella nostra sede il mercoledì e venerdì dalle 20.30 alle 21, Contrada del Mangano. Oppure contattateci per l’Iban”.

Oppure mettetelo in uno di quei cavolo di hotel che ospita i giovani maschi africani.



Lascia un commento