Kim Dotcom può essere estradato verso Usa



L’Alta Corte della Nuova Zelanda ha autorizzato l’estradizione negli Stati Uniti di Kim Dotcom, creatore di Megaupload e Megavideo, accusato di pirateria informatica.

L’idoneità per la consegna agli Stati Uniti si estende anche agli altri co-imputati, Mathias Ortmann, Bram van der Kolk e Finn Batato. Diverse accuse pendono su Dotcom e soci negli Usa, dalla violazione del copyright al riciclaggio.

Il giudice dell’Alta Corte, Murray Gilbert, ha confermato il verdetto di un tribunale distrettuale secondo cui ci sono prove a sufficienza per inviare Dotcom e gli altri tre co-imputati negli Stati Uniti per sostenere un processo. Il team legale di Dotcom ha annunciato che presenterà immediatamente appello contro questa decisione e continuerà la sua linea di contestare l’estradizione.



Lascia un commento