BERGOGLIO CHOC: “NON ESISTE TERRORISMO ISLAMICO”

“Nessun popolo è criminale e nessuna religione è terrorista”, mentre “non esiste il terrorismo cristiano” né quello “ebraico” o “islamico”. Lo afferma papa Francesco nel messaggio inviato ai partecipanti all’incontro dei Movimenti popolari in corso da ieri e fino a domani nella città di Modesto, in California. “Affrontando il terrore con l’amore – dice – lavoriamo per la pace” e in ciò, conclude, “sta la vera umanità che resiste alla disumanizzazione manifestata in forma di indifferenza, ipocrisia e intolleranza”.

Fosse un animale sarebbe uno struzzo. Affermare che non esiste il “terrorismo islamico” è una offesa a tutti i martiri cristiani massacrati in questi decenni da terroristi islamici: non è un Papa, è un eretico.

Quanto le civiltà decadono, nelle fasi finali, appaiono sempre falsi profeti e personaggi che incitano i popoli al suicidio collettivo: Bergoglio è uno di questi personaggi. Un pastore che porta il gregge cristiano al macello islamico. Con misericordia.

E anche sui popoli: esistono sicuramente popoli più criminali di altri. Come esistono individui più criminali di altri, visto che un popolo è la somma dei propri individui. Asserire, ad esempio, che il popolo zingaro ruba quanto quello giapponese, sarebbe un’assurdità. Un po’ come asserire, colto da patologia egalitarista, che i pigmei sono alti come i watussi: ogni popolazione ha una propria peculiarità fisica e comportamentale. E ci sono popoli più criminali di altri come ci sono popoli più alti di altri: è la natura.


Lascia un commento