GARANTE PERDONA PROFUGHI SEQUESTRATORI: “ERANO ESASPERATI”



SINDROME DI STOCCOLMA – Per il garante nazionale dei minori e degli adolescenti, tal Filomena Albano, il sequestro avvenuto ieri nel centro governativo di Cassano delle Murge (Bari) che ospita fancazzisti presunti minorenni non accompagnati, con tanto di minacce di sgozzamento, non è stato un “sequestro”, ma un “blocco”.

PROFUGHI SEQUESTRANO DONNE: “ORA VI SGOZZIAMO”

“Siamo rimasti bloccati – ha spiegato durante la visita alla comunità accoglienza per minori non accompagnati di Trani -, le nostre auto sono rimaste bloccate e ci è stato impedito di uscire. Per fortuna, l’intervento tempestivo dei carabinieri, che hanno dialogato con i ragazzi, è riuscito a sbloccare la situazione. Dobbiamo porre l’attenzione sui diritti dei ragazzi – ha aggiunto – che conoscono i loro diritti, sanno che per legge devono rimanere nei centri di prima accoglienza 60 giorni e, dal 61/o giorno, a giusta ragione, si chiedono perché stiano ancora lì”.

Hanno ragione. Poveri fancazzisti africani. La prossima volta, fate cosa avete minacciato di fare, forse capisce.


Lascia un commento