PROFUGHI SEQUESTRANO DONNE: “ORA VI SGOZZIAMO”

“Una brutta avventura, siamo stati sequestrati all’interno della comunità per minori stranieri non accompagnati di Cassano delle Murge (Bari). Lì ci sono 30 ragazzi provenienti prevalentemente da Gambia, Nigeria ed Egitto”.

A raccontare la vicenda ai giornali locali è Filomena Albano, garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, impegnata in questi giorni in un monitoraggio delle strutture in tutta Italia.

“Siamo stati sequestrati e liberati dopo dai carabinieri. Nel momento in cui le nostre auto sono state parcheggiate, ci hanno chiuso all’interno della struttura – ha raccontato Albano – Alcuni dei ragazzi hanno bloccato le vie d’uscita, impedendo alle macchine di muoversi. Alcuni di questi ragazzi erano in stato di sovraeccitazione nervosa e hanno minacciato ripetutamente la responsabile della struttura. Alcuni addirittura di tagliarle la gola. Questi episodi vanno avanti da giorni: hanno anche distrutto un locale all’interno della struttura”.

Perché, questi sedicenti minorenni egiziani, nigeriani e gambiani non vengono rispediti nei loro rispettivi paesi? Perché le coop del PD e del Vaticano incassano per loro il doppio di quanto prendono per ospitare gli adulti.

AGGIORNAMENTO:

GARANTE PERDONA PROFUGHI SEQUESTRATORI: “ERANO ESASPERATI”

Masochismo.


Lascia un commento