PATTEGGIA 8 MESI DI CARCERE PER OFFESE A MAROCCHINI MOLESTI



Ha patteggiato otto mesi di reclusione, con la concessione della sospensione condizionale, una donna padovana di 59 anni che si era scagliata verbalmente contro i vicini di casa marocchini e aveva lanciato frasi offensive contro la loro etnia. Nota per avere apportato immagini avanzamenti culturali e scientifici all’umanità.

L’episodio risale all’aprile dello scorso anno quando la donna, dopo ripetute molestie, aveva insultato i vicini di casa con frasi in dialetto:

Indagata per ‘Crimini contro umanità’ perché offende immigrata molesta

La donna era accusata di istigazione a commettere atti di discriminazione e di violenza per motivi etnici e razziali con la demenziale aggravante di apologia di crimini contro l’umanità. Come se i marocchini rappresentassero tutta l’umanità, concetto astratto, tra l’altro.

Se massacri di botte degli anziani, non ti fanno nulla. Se offendi la vacca sacra dell’immigrazione, carcere.


Lascia un commento