Treviso: altri profughi beccati a spacciare, denunciati



Ormai non fa nemmeno più notizia. Altri due profughi, nigeriani di 25 e 27 anni, ospiti di una struttura di Treviso, sono stati sorpresi a spacciare nella zona tra la stazione delle corriere e la stazione ferroviaria, tradizionale punto di ritrovo per spacciatori africani.

Secondo il giornale locale, il 25enne nascondeva, in un guanto, 23 grammi e mezzo di droga e in tasca aveva 70 euro, frutto del suo “lavoro” di pusher. Il più esperto “collega”, il 27enne, ha tentato di scappare quando i militari hanno provato a controllarlo: la sua fuga a piedi è durata appena una cinquantina di metri ed è poi stato bloccato. Il richiedente asilo aveva in tasca 14 grammi di droga e 325 euro in contanti. Entrambi solo denunciati.

Il governo italiano ha traghetto una massa di spacciatori e prostitute dalla Libia. Complimenti.



Lascia un commento