TORINO: RAGAZZO MUORE PER MENINGITE W, QUELLA ENDEMICA IN AFRICA



Le notizie dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), sembrerebbero confermare una forma di meningite non comune: quella che la scorsa domenica ha stroncato Vittorio Bonetto, il venticinquenne di Valperga deceduto alle Molinette di Torino dopo avere festeggiato il Capodanno in Francia.
Nessun dubbio che si sia trattato di un caso di meningite: meningite da meningocco, come avevano accertato le analisi condotte direttamente in ospedale, quindi diversa dalla meningite da pneumococco che recentemente ha colpito a Ciriè e a Casale. Restava da capire a quale ceppo, tra i molti, appartenesse il batterio. In questo senso gli esami supplementari condotti all’ISS, per quanto parziali, fanno propendere per un meningococco di tipo W.

Esami parziali perchè, a quanto si è potuto sapere, la «coltura in crescita» del batterio contenuto nella provetta mandata da Torino non è riuscita e dovrà essere ripetuta. Mentre l’analisi sul «siero» sanguigno, complementare ma non risolutiva, farebbe propendere per un ceppo di tipo W. Come si premetteva, il condizionale è di rigore, per vari motivi. Non solo siamo in presenza del responso di un esame su due, ma anche quello andrà soppesato: alcuni esperti, pur considerandolo ragionevole, calcolano un’affidabilità del 90 per cento. Altro dato: se pure si trattasse di un meningococco di tipo W bisogna capire a quale tipo appartiene, considerato che anche questa sottofamiglia ha i suoi numeri.

Il meningococco W è endemico in Africa ed è arrivato in Italia con i barconi. Lo rileva uno studio condotto nel 2014, quando è iniziata l’operazione di traghettamento:

meningite-centri-immigrati

OPERATORE CENTRO PROFUGHI MORTO DI MENINGITE W – STUDIO

Non che la Meningite C non arrivi dall’Africa. Come abbiamo dimostrato anche i ceppi rilevati in Toscana e più comuni sono stati individuati, prima, in Nordafrica:

CEPPO MENINGITE CHE COLPISCE IN ITALIA RILEVATO IN NORDAFRICA…



Lascia un commento