CASO AIDS IN CENTRO PROFUGHI: VIA VAI DI PROSTITUTE



Un richiedente asilo ospitato in una struttura del milanese malato di Aids. A darne notizia il settimanale Settegiorni di Rho. Il centro interessato è “La Vincenziana” dove si trova il richiedente asilo.

africa_percentuale_HIV_2008
PERCENTUALE DI INFETTI IN AFRICA SUB-SAHARIANA

Il deputato Paolo Grimoldi, Lega, Nord ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro degli Interni, Minniti: “Se confermata la notizia sarebbe di estrema gravità perché confermerebbe che gli immigrati richiedenti asilo, e la Lombardia ne ospita il numero maggiore, oltre 23 mila, non vengono controllati adeguatamente al loro arrivo in Italia e successivamente quando vengono smistati sui territori. In Lombardia stanno aumentando i casi di tubercolosi, di malaria, di meningite e ci domandiamo se tutte queste malattie, debellate negli ultimi decenni, stiano tornando a colpire la nostra popolazione perché importate, come sostiene l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dai flussi migratori. Il ministro Minniti esegua i controlli necessari sulla struttura di Magenta e faccia verificare se, davvero, nella struttura accedono donne per incontrare gli immigrati e se davvero tra di loro ci siano anche delle prostitute”, ha affermato Grimoldi.

E questo l’hanno individuato. Cosa rarissima, visti gli esami da fare. Saranno migliaia se non decine di migliaia i ‘profughi’ sieropositivi, è una questione di statistica.


Lascia un commento