MENINGITE DILAGA IN TUTTA ITALIA: 10 CASI IN 24 ORE



Due casi di meningite nelle ultime 24 ore a Roma. Oltre al 50enne ricoverato ieri in gravi condizioni e tuttora in terapia intensiva per meningite pneumococcica, in cura presso l’ospedale romano anche una ragazza di 14 anni con diagnosi di meningite meningococcica.

E la Meningite si sta diffondendo a macchia d’olio in parallelo con la diffusione dei giovani maschi africani sul territorio, ovviamente per puro caso:

AFRICA SUB-SAHARIANA: DOVE MENINGITE E' ENDEMICA
AFRICA SUB-SAHARIANA: DOVE MENINGITE E’ ENDEMICA

Infatti, dopo l’immigrata dell’altro giorno, c’è un secondo caso in Liguria: un indiano di 67 anni e residente a Genova si trova ricoverato all’ospedale Galliera per una meningite: “Sono in corso tutti gli accertamenti del caso – ha detto il direttore sanitario del Galliera Giuliano Lo Pinto -. Comunque la profilassi per le persone dell’entourage del paziente è stata già eseguita”. Ma per chi l’ha incrociato sui mezzi pubblici, ovviamente no.

E come scritto ieri, tre persone colpite da meningite in Toscana, in appena 24 ore.
Il primo è il caso di una ventenne ricoverata al Santo Stefano di Prato la sera del 31 dicembre con diagnosi di meningite di tipo C. Le sue condizioni sono stazionarie. La ragazza, residente a Prato si era sottoposta a vaccinazione per il meningococco C lo scorso settembre. L’Unità Funzionale di Igiene Pubblica e Nutrizione ambito territoriale di Prato del Dipartimento della Prevenzione ha effettuato un’indagine epidemiologica per identificare le persone che negli ultimi 10 giorni hanno avuto contatti con la ragazza. La maggior parte sono già state identificate e sottoposte a profilassi con antibiotico. Due i casi di tipo B che riguardano un 83enne di Venturina ricoverato a Livorno, attualmente in prognosi riservata, e un 55enne di Impruneta ricoverato al Santa Maria Annunziata di Firenze.

PRESENZA AFRICANI E MENINGITE IN TOSCANA...CLICCA
PRESENZA AFRICANI E MENINGITE IN TOSCANA…CLICCA

E un uomo sopra i 70 anni nel pomeriggio del 31 dicembre è giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Terni con una sospetta meningite ed è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive. È in fase di completamento l’iter diagnostico.

Solo in Toscana sono 60 i casi di meningite C registrati negli ultimi due anni, con 13 decessi. Cui si aggiungono un decesso per meningite di ceppo B e uno per meningite pneumococcica. Ma i dati, ribadiscono i soliti esperti, non destano particolare allarme.



Lascia un commento