Germania: “I profughi stuprano su ordine di Putin”



Dopo gli hacker russi che avrebbero condizionato le elezioni americane, dopo le ‘fake news’ cattive che avrebbero fatto vincere Donald Trump, arrivano i profughi-droni pronti a stuprare le donne europee su ordine di Vladimir Putin e Assad: tutto, per far perdere le elezioni a Mama Merkel. Complotto!

Lo ha detto Gustav Gressel, che è un fan della Merkel nonché ‘Senior Policy Fellow dell’European Council on Foreign Relations’. Forse mettendo le mani avanti, perché lui e il suo governo sanno, che tanto i profughi continueranno a stuprare.

Secondo Gressel, Russia e Siria potrebbero influenzare le elezioni tedesche attraverso stupri di massa – sullo schema del Capodanno di Colonia – compiuti da migranti conniventi. “Alcuni dei rifugiati provenienti dall’Iraq e dalla Siria – afferma Gressel – anche se solo una piccola parte, ha avuto legami con Assad o servizi segreti di Saddam Hussein”.

La bufala è stata subito diffusa dai media di distrazione di massa senza tema di ridicolo. E, ovviamente, è una ‘fake news’ buona, quindi nessun problema per chi la diffonde.

Ormai Putin e la Russia sono, per i nostri giornalisti a cottimo, una sorta di ‘uomo nero’ responsabile di qualsiasi calamità. Piccola notizia: siamo noi, i responsabili delle nostre calamità.

Se ancora qualcuno avesse avuto dei dubbi sull’affidabilità della stampa cosiddetta ‘mainstream’, direi che con questo se lo è tolto. Non solo spacciano bufale, ma nemmeno hanno il buongusto di crearne di credibili.



Lascia un commento