SCOPERTI HACKER ELEZIONI USA: ATTACCHI PARTITI DA WASHINGTON!



Notizia bomba dallo Stato americano della Georgia. Il Segretario di Stato ha aperto un’indagine su un tentativo di hackeraggio del sistema informatico elettorale.

Ma attenzione, scordatevi Putin e i Russi, gli investigatori informatici dello Stato hanno individuato la fonte di questo tentato hackeraggio: il DHS. Il Dipartimento federale della Homeland Security degli Stati Uniti. Da lì hanno originato almeno 10 attacchi, secondo quanto scrivono i media americani.

Ovviamente il DHS, colto in flagrante, ha negato. Adducendo bizzarre scuse, tra le quali malfunzionamenti del sistema. E’ stato un disperato tentativo di salvare Clinton quando si sono resi conto che stava perdendo, regalandole lo Stato della Georgia e i suoi voti elettorali?



Lascia un commento