Bufale militari: la piovra assassina di Putin



Ormai, i media di distrazione occidentali non sanno cosa inventarsi per denigrare la Russia. L’ultima bufala è l’operazione Octopus: la nuova arma segreta di Putin sarebbe, secondo questi media ‘seri’ un “polpo gigante assassino”. Niente di meno!

I media hanno lanciato il presunto scoop intervistando Anton Padalka, uno scienziato che avrebbe partecipato a una spedizione per trovare il mostro marino e poi sarebbe scappato a Londra per mettere in guardia il mondo sui “piani insidiosi” di Vladimir Putin. Sempre secondo Padalka, i servizi speciali russi hanno già portato il mostro a Mosca.

La storia è stata definita dalla tv russa “aneddoto da guerra fredda”, già ideata dalla “fantasia dello scrittore americano Michael Forsyth”.

La ‘piovra’, secondo i media, potrebbe paralizzare qualsiasi essere vivente con il suo veleno a 50 metri di distanza e depositare centinaia di migliaia di uova in giro per l’America. E Padalka ha rivelato di avere visto un suo collega ucciso proprio così.

In base al racconto la ‘piovra’ è stata battezzata “organismo 46-B” e sarebbe stata scoperta dagli scienziati russi nel Lago Vostok, subglaciale, in Antartide. Bufale tentacolari.



Lascia un commento