Marco Corrosa non esiste, video è una bufala



Marco Corrosa non esiste. Il motivo per il quale Vox, a differenza di altri giornali, non si sta occupando del video nel quale il succitato sostiene di essere un imprenditore fuggito in Russia insieme ad una quarantina di dipendenti per scongiurare la chiusura, dovuta all’eccessiva pressione fiscale italiana, è che si tratta di un falso. Congegnato nemmeno troppo bene.

Il finto imprenditore nel video esibisce una lettera con carta intestata del Pd, sostenendo di aver ricevuto un invito da parte del governo per tornare in Italia a spese dello stato, insieme ai dipendenti e alle loro famiglie, per votare Si al referendum. Si tratta di una bufala, ma il video è diventato virale e grazie a molti siti ha già collezionato centinaia di migliaia di visualizzazioni.

In realtà l’autore del video si chiama Gian Marco Saolini, noto per il sito civetta “Corriere del Corsaro”, molto attivo nella divulgazione di bufale a volte verosimili altre molto meno ma che spesso riescono a stuzzicare la mania da condivisione di migliaia di utenti.

Questi siti civetta hanno il solo scopo di denigrare la vera informazione indipendente e vanno a braccetto con i siti cazzari come Bufale.net e Butac.it che hanno così modo di scrivere articoli nei quali possono puntare l’indice contro i non PD.



Lascia un commento