Gentiloni magnanimo con Trump: “Non mi piace ma collaboreremo”

“Assolutamente non mi aspettavo la vittoria di Trump. Avrei preferito un altro esito ma ora è il presidente degli Stati Uniti, il nostro principale alleato, e quindi collaboriamo”. Lo ha detto il ministro Paolo Gentiloni a ‘In mezz’ora’ di Lucia Annunziata.

Infatti, Trump ha passato notti drammatiche nella sua Trump Tower, lacerandosi con una domanda che lo angosciava da giorni: “Gentiloni collaborerà con me?”. Poi si è svegliato e si è chiesto: “Ma chi Obama è questo Gentiloni?”.

Questi politicanti – ricordiamo che WikiLeaks ha pubblicato una mail di Gentiloni in cui elemosinava un incontro con la Clinton – meno sono rilevanti, più il loro ego è ampio.

Si spera che di qui al 20 gennaio, insediamento Trump, Gentiloni e colleghi siano già storia. Una triste storia.



Lascia un commento