TRUMP E’ A UN PASSO DALLA CASA BIANCA



Già prima della notizia della nuova indagine sul clan Clinton da parte dell’FBI, nuova puntata dello scandalo Emailgate, il presunto vantaggio che questa aveva su Trump era collassato. Il sondaggio di ABC che la dava a +12 su Trump era caduto, prima della notizia bomba, ad un misero +2: un collasso di 10 punti in meno di una settimana.

La realtà è che quel vantaggio non è mai esistito:

Ma, comunque sia, è politicamente un’altra era dopo la bomba dell’FBI. Avere riaperto l’indagine a pochi giorni dall’elezione significa una cosa sola: la metteranno sotto accusa, le prove sono troppo schiaccianti e il direttore dell’FBI, nominato da Obama, non ha potuto coprirla più. Ergo: chi voterà un presidente che potrebbe essere arrestato prima del giuramento di gennaio?

Trump è così ad un passo dalla Casa Bianca. Ed è inutile che vi enunciamo le enormi implicazioni per tutti i ‘populisti’. Le vogliamo sintetizzare in tre frasi: un muro al confine, distensione con la Russia, lotta all’Islam. Il presidente della più grande potenza militare, politica e mediatica sarebbe, finalmente, un uomo del popolo: un uomo bianco. Ma non come quelli che l’hanno preceduto, espressioni del Sistema di potere che si incarna nel bipartitismo americano: un ribelle. E sia chiaro: dietro lo slogan “Make America Great Again” c’è, in realtà, quello di restituire gli Usa alla maggioranza bianca tradita da decenni di immigrazione e ‘diritti civili’.

Trump non userà l’Islam per fare inutili guerre all’estero, mentre invita gli islamici in casa propria. Come fece Bush, pupazzo della Sinarchia. Trump proteggerà i propri confini. Proteggerà le proprie industrie. Proteggerà il proprio popolo. E in questo modo segnerà la strada a tutto l’Occidente: non siamo ancora morti, l’invasione si può fermare.

Trump non è un leader perfetto. Ma come ha detto il regista Michael Moor, sarà il più grande vaffanculo del popolo americano alle élites. E a quel vaffanculo si uniranno tutti gli uomini liberi d’Occidente.



Lascia un commento