PRIMARIO LANCIA ALLARME TUBERCOLOSI: PROFUGHI INFETTI FUORI CONTROLLO



I casi di tubercolosi aumentano in Irpinia. Sono già venti gli immigrati che hanno contratto la malattia. A lanciare l’allarme, è attraverso i media locali il primario del reparto malattie infettive dell’Ospedale
Moscati Nicola Acone che, raggiunto al telefono, ha spiegato che il problema va affrontato in maniera urgente.

DIFFUSIONE TUBERCOLOSI
DIFFUSIONE TUBERCOLOSI

Per questo ha già chiesto al manager della struttura sanitaria Percopo l’intervento immediato di Asl e Prefettura per evitare una diffusione incontrollata della malattia.
A quanto pare i profughi contraggono il virus in Libia prima di imbarcarsi, dunque va effettuato uno screening nel momento in cui sbarcano in Italia e prima ancora di essere smistati nei centri di accoglienza.

Ma non viene fatto. Anzi, li smistano in modo incontrollato ovunque.



Lascia un commento