Toscana: funziona accoglienza diffusa, Tubercolosi al Nido



Allarme a Sesto Fiorentino per un caso di tubercolosi – Lo scorso 10 ottobre il Comune di Sesto Fiorentino ha ricevuto dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica Zona Nord-Ovest una segnalazione riguardante un caso di tubercolosi a carico di uno studente che ha frequentato uno stage presso il Nido d’infanzia Querceto per cinque giorni nel mese di giugno.

DIFFUSIONE TUBERCOLOSI
DIFFUSIONE TUBERCOLOSI

A titolo precauzionale e preventivo, si legge sul sito del Comune di Sesto, è stata predisposta una campagna di controlli rivolta ai 53 bambini e ai circa 20 tra educatori ed operatori presenti nel nido a giugno.

L’Ufficio Servizi educativi all’Infanzia del Comune di Sesto Fiorentino ha provveduto ad avvisare telefonicamente le famiglie interessate, che riceveranno tramite gli operatori scolastici o dalla ASL apposita comunicazione contenente i tempi e le modalità degli accertamenti a scopo precauzionale.

Alle famiglie è stato rivolto l’invito a partecipare ad un incontro che si terrà all’inizio della prossima settimana presso il nido d’infanzia Querceto, al quale prenderanno parte, oltre a rappresentanti della ASL, il sindaco di Sesto Fiorentino e l’assessore alle Politiche educative, anche i medici del reparto Malattie Infettive Pediatriche dell’Ospedale Meyer.



Lascia un commento