Leghista: “Maometto pedofilo”, polemica

Condividi!

Il vicecapogruppo della Lega Nord nel consiglio comunale di Trieste, Fabio Tuiach, ha pubblicato un post su Facebook nel quale, commentando le vicende delle “spose bambine”, accusa Maometto di pedofilia. Che Maometto sia stato un pedofilo è cosa nota, visto il suo matrimonio con una bambina di 9 anni. Ma a Trieste è scoppiata la polemica.

Tuiach, che è anche un pugile, e quindi sa incassare bene, mercoledì sera su Facebook ha pubblicato un post nel quale ha ripreso un articolo sulle affermazioni di un imam che ha esortato il governo danese ad accettare le “spose bambine” sostenendo che “è la cultura dei migranti”.

Commentando l’articolo Tuiach accusa Maometto di pedofilia e aggiunge che “noi non accetteremo mai questa cultura”. In un post successivo Tuiach ha scritto che non voleva “creare un caso diplomatico” e si è scusato “con gli islamici” che, però “devono condannare gli imam favorevoli alle spose bambine”. Come fa, un islamico, a condannare quello che ha fatto il suo profeta?

Il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza ha scritto su Fb che Trieste “è un esempio di convivenza democratica di cui dobbiamo essere orgogliosi”. Con i pedofili?




Lascia un commento