Giornalista Rete4 cacciata da profughi al grido: “Vai via, puttana italiana”

Condividi!

La giornalista di Rete4 Giancarla Rondinelli è stata aggredita a Bari da un gruppo di cosiddetti profughi, mentre stava realizzando un servizio su Villa Roth. Dove risiedono a spese dei contribuenti.

Il fatto è stato rivelato dalla deputata di Forza Italia Jole Santelli, coordinatrice del partito in Calabria, che in una nota ha espresso solidarietà alla giornalista, originaria di Catanzaro.

La stessa Rondinelli ha poi rilasciato dichiarazioni al Corriere del Mezzogiorno, la giornalista è stata aggredita e allontanata da Villa Roth al grido di “Vai via, vai via puttana”.

“Uno straniero ha lanciato contro di me e l’operatore due bottiglie d’acqua, apostrofandomi con parole irripetibili”, ha detto l’inviata Mediaset.

“La convivenza nella villa tra italiani e stranieri è oggettivamente caratterizzata da forte tensione – ha aggiunto Rondinelli – al punto che abbiamo potuto documentare per ‘Quinta Colonna’ lo stato degradato dei luoghi occupati dagli immigrati solo grazie all’intervento dei carabinieri“.