BARCONE: PROFUGHI TORTURANO E AFFOGANO 6 CRISTIANI

Condividi!

L’ennesimo caso che spiega come mai non arrivino cristiani sui barconi: i pochi che ci salgono vengono gettati in mare durante il viaggio, dai loro ‘compagni’ islamici.

Un immigrato musulmano è infatti sotto processo in Spagna per avere affogato sei ‘colleghi’ di barcone durante la traversata dall’Africa all’Europa. Cristiani in mezzo a decine di musulmani.

Il camerunese, che guidava la barca, ha fatto picchiare e gettare in mare i 6 cristiani, perché stavano pregando e quindi, secondo lui e gli altri clandestini, causando la tempesta.

Uno dei sei, un pastore protestante nigeriano, è stato sottoposto ad abusi orribili prima di annegare. Lo hann prima mutilato e poi gettato in mare, ha detto , secondo il Telegraph, procuratore durante l’udienza.

I musulmani hanno anche umiliato i cristiani, rubando i loro soldi e i loro simboli cristiani.

 




Lascia un commento