SISMA: FAMIGLIA ANNIENTATA, MIGLIAIA SFOLLATI, MORTI SARANNO ALMENO 100

Condividi!

Storie tragiche dal cuore dell’Italia. Un’intera famiglia di quattro persone, con due bambini di 8 mesi e 9 anni, è stata sepolta dal crollo della loro casa a Accumoli, uno dei paesini devastati dal terremoto.

Mentre i soccorritori portavano via il corpicino del bambino, accuratamente avvolto da una piccola coperta, la nonna dei bambini ha gridato disperatamente: “Dio me li ha portati via tutti in una volta,” gemette.

Amatrice, una delle più belle città d’arte italiane, è stata praticamente rasa al suolo dal terremoto di magnitudo 6,2.

E il dramma umano è aumentato dal caso: “Molti giovani erano qui, la festa cittadina doveva essere domani, così un sacco di persone sono venute per questo”, ha detto un residente della cittadina, Giancarlo, seduto in mezzo al disastro con indosso solo la sua biancheria intima.
“E ‘terribile, io ho 65 anni di età e non ho mai provato nulla di simile, piccoli tremori, sì, ma niente di così grande. Si tratta di una catastrofe”, ha detto.

Il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, ha detto che circa 2.500 sono rimaste senza tetto nel suo Comune, che si compone di 17 frazioni.




Lascia un commento