*ISIS HA INFILTRATO GOVERNO USA: OMAR MATEEN LAVORAVA COME CONTRACTOR*

Condividi!

Assume connotati ancora più inquietanti la strage di Orlando. Più che di un ‘lupo solitario islamico’, iniziano a colorarsi i contorni di un vero e proprio ‘branco’ che ha infiltrato il Dipartimento della Homeland Security (DHS): il Ministero degli Interni americano nato dopo l’11 Settembre.

Omar Mateen, infatti, non faceva un lavoro normale. Il terrorista islamico che aveva giurato fedeltà a ISIS lavorava e ha lavorato quasi un decennio per un importante contractor del Department of Homeland Security: la G4S Secure Solutions USA Inc.

Omar Mir Seddique Mateen, afgano e americano per Ius Soli, aveva due licenze per armi da fuoco e una licenza ufficiale di sicurezza.

Si legge sul sito della società:

“G4S supports the U.S. Department of Homeland Security, Customs and Border Protection (CPB), with its operations at the U.S. ­ Mexico border and with U.S. Immigration and Customs Enforcement (ICE) to transport illegal immigrants in selected urban areas,” the company says in a brochure, titled “Providing Manpower Solutions for Government Services.”

The DHS contract with G4S is worth more than $234 million. The contract states that one of the “performance requirements” is helping identify “suspected terrorists” trying to enter the U.S.
The security contractor also provides security guards and other security services for “90 percent of U.S. nuclear facilities.”

G4S uses fortified buses to transport “hundreds of thousands of illegal immigrants” from city to city and from cities to the U.S.-Mexican border. But earlier this month, Judicial Watch revealed G4S has been quietly moving and releasing van loads of illegal aliens away from the border to interior American cities.

Questo terrorista islamico lavorava per una società che si occupava, per conto del governo di Obama, di sicurezza nazionale. Aveva, anche, il compito di trasportare clandestini dalla frontiera messicana alle città americane: infatti, un po’ come fa il nostro governo, anche quello di Obama non espelle più i clandestini, li sparpaglia sul territorio. E lo fa fare a società private (le loro coop) dove a questo punto sappiamo, lavorano terroristi di ISIS!

Paul Sperry, del NY POST scrive:

The immigrants were classified as OTMs — Other Than Mexican — and included mostly Central American illegals but possibly also foreign border-crossers from the Middle East and Pakistan.

In sintesi: il terrorista islamico si occupava di trasportare clandestini provenienti dai paesi islamici.

Non solo. Il contratto tra la G4S e il DHS vale più di 234 milioni di dollari. Il contratto prevede che uno dei “requisiti di prestazione” sia quello di aiutare a identificare “sospetti terroristi” che tentano di entrare negli Stati Uniti.

Fantastico: e uno di loro lavorava per loro.

G4S fornisce anche guardie di sicurezza e altri servizi di sicurezza per il “90 per cento degli impianti nucleari.”

G4S utilizza autobus blindati per il trasporto di “centinaia di migliaia di clandestini” da città a città e da città al confine USA-Messico. Ma all’inizio di questo mese, Judicial Watch ha rivelato che in realtà, G4S rilascia carichi di clandestini dal confine alle città interne americane su mandato del governo.

Non servono commenti.




Lascia un commento