Austria invia 100 doganieri al Brennero: l’ordine è rispedire profughi in Italia

Condividi!

BOLZANO – Fermatevi, qui si effettuano i controlli di confine. È il cartello installato in cima al passo del Brennero dai gendarmi austriaci, in vista del ritorno della frontiera.
Ieri il ministro austriaco delle finanze, Hans Jörg Schelling, ha annunciato l’imminiente invio al Brennero di circa cento doganieri. Saranno di supporto ai controlli di confine, per arginare l’afflusso di clandestini: l’ordine è rimandarli tutti in Italia.

E l’Alto Adige si trasformerà in un lazzaretto. In Austria, con il più ampio appoggio da parte della popolazione, si è stabilito di accogliere solo veri profughi, e non più di 80 al giorno, comunque un numero enorme: 25 mila in un anno. Gli altri tutti in Italia.

Un governo intelligente smetterebbe di andarli a raccattare in Libia e inizierebbe a presidiare la frontiera slovena. Un governo intelligente.




Lascia un commento