Se siete incinte evitate questi 22 Paesi: dilaga il virus africano Zika che attacca il feto

Condividi!

E’ allarme per migliaia di bambini nati con gravi difetti, il non sviluppo della testa: microcefalia. Il motivo, l’epidemia di Zika, virus diffuso dalle zanzare che sta devastando l’America Latina. Tanto che alcuni paesi sudamericani, tra i quali Brasile, Honduras, El Salvador e Colombia, hanno addirittura invitato le donne a “non rimanere incinte fino a che la situazione non sarà sotto cotrollo”, almeno 6 mesi.
Con la puntura di una di zanzara e la febbre, molte donne incinte non sanno di avere contratto il virus Zika – fino a quando non colpisce il loro bambino non ancora nato.

ZIKA

I bambini in tutta la regione, e almeno uno negli Stati Uniti, sono nati con la testa non sviluppata – una condizione che i medici chiamano microcefalia, con danni al cervello.

La paura ha colpito più duramente in Brasile, che ospita i Giochi olimpici estivi nel mese di agosto. E’ uno dei 22 Paesi o territori verso i quali gli Stati Uniti hanno messo in guardia le donne incinte di non andare.

zikamap

Puerto Rico, Brasile, Colombia, El Salvador, Guyana Francese, Guatemala, Haiti, Honduras, Martinica, Messico, Panama, Paraguay, Suriname, Venezuela, Barbados, Bolivia, Ecuador, Guadalupa, Saint Martin, Guiana, Capo Verde e Samoa.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) questa settimana ha rilevato un aumento dei casi di microcefalia in Brasile, il paese più colpito dall’epidemia corrente di Zika: la correlazione tra virus e microcefalia sembra ormai quasi certa.

zika2

Ci sono stati 3.893 casi sospetti di microcefalia in Brasile, nel 2015, con 49 morti e migliaia di bimbi anormali. Prima dello scorso anno c’erano ‘solo’ 160 casi di microcefalia in Brasile, in media.

Il prezzo di repellente per zanzare è aumentato in Brasile.

Originaria dell’Africa orientale, Zika è sbarcato in America Latina lo scorso anno e si è diffuso in quasi tutta la regione tramite Aedes aegypti, una specie di zanzara, dice l’Organizzazione Mondiale della Sanità Panamericana.

Non vi è alcun dato complessivo per il numero dei casi rilevati. Zika è stato individuato anche negli Stati Uniti: tre casi sono stati rilevati in Florida nelle persone che di recente avevano viaggiato in America Latina.

Il CDC ha detto che un neonato nelle Hawaii è stato trovato avere danni cerebrali legati alla Zika. Il bambino è nato per una donna che ha vissuto in Brasile all’inizio della sua gravidanza. Se siete incinte, non visitate l’America Latina e Centrale.

Il virus Zika può essere trovato nel sangue e passa da una persona infetta ad un’altra sana attraverso le punture di zanzara. Sono anche possibili eventi di trasmissione per via sessuale e con le trasfusioni sono stati segnalati casi. Sarebbe quindi anche il caso di bloccare arrivi da quelle zone. Ma non lo faranno.

Inutile dire che il movimento frenetico di uomini e merci sta portando il sistema Terra al collasso.




Lascia un commento