Senato italiano discute Ius Soli: la Cittadinanza ai terroristi

Condividi!

Mentre gli immigrati di seconda (e terza) generazione fanno strage a Parigi (uno di loro è ancora in fuga), con il sostegno dei profughi, al Senato italiano riparte la lettura della legge sulla Cittadinanza con lo Ius Soli: hanno fretta di dare la nostra cittadinanza ai futuri terroristi.

E’ incredibile che in una situazione come quella attuale, con gli immigrati di seconda generazione ‘francesi’ e ‘belgi’ che uccidono i loro ‘concittadini’ in nome dell’Islam, il Senato italiano sia impegnato nel scegliere la strada già maledettamente percorsa da Francia e Belgio. Folli. Criminali.

Come se la natura di un individuo potesse essere decisa da un “percorso di integrazione”. Provino, i pataccari dell’integrazione, a trasformare un Nigeriano in Cinese dopo un percorso di integrazione a Shangai. Ci sono differenze, sia fisiche che psichiche (le quali altro non sono che l’espressione mentale di complesse differenze di natura neurale), che non possono essere compresse e stravolte. Permangono.
Per qeasto, una gallina non potrà mai ruggire, anche se vivesse tutta una vita con dei leoni. Posto che i leoni non se la mangino prima.




Lascia un commento