Prefetto: “Non sono profughi, hanno carte di credito che i nostri si sognano”



In parole dal sen fuggite, l’ex prefetto di Gorizia e attuale prefetto di Udine, Vittorio Zappalorto, ha detto riguardo le migliaia di immigrati che chiedono asilo: “Questi non sono profughi, sono semplicemente furbi. E la commissione territoriale per richiedenti protezione internazionale dovrebbe capire una volta per tutte il gioco che stanno facendo. Eviterebbe anche di far spendere un sacco di soldi allo Stato italiano”. Dillo al tuo capo Al Fano, che gestisce il tutto.

Secondo il prefetto, nella sua ex provincia di riferimento, i richiedenti sono soprattutto afgani e pakistani. La maggioranza non ha diritto ad alcun tipo di assistenza. E non è tutto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questi presunti profughi sono dotati di carte di credito ‘che la maggior parte delle persone se le sogna’ – parole testuali del prefetto – e si spostano in aereo, atterrando a Venezia per poi giungere fin lì. Il prefetto ha chiesto perché scegliessero la loro città e hanno risposto che in tutta Europa si sa che Gorizia è ospitale. E poi così hanno diritto (!) a non essere identificati.



Lascia un commento