LIGURIA: ARRIVANO 240 PROFUGHI, ITALIANO SFRATTATO SI LANCIA NEL VUOTO

Condividi!

Nel giorno in cui nel ponente ligure sono in arrivo altri 240 clandestini raccattati dai galoppini di Renzi in Libia, un italiano si è ucciso. E’ l’ennesimo caso.

E’ accaduto questa mattina in via Fratelli Meldi a Sestri Ponente, mentre poco più in là, presunti volontari allestivano gli hotel con mobili nuovi per accogliere i sedicenti profughi africani.

L’uomo si è ucciso gettandosi dalla finestra del palazzo in cui viveva pochi attimi prima dell’arrivo dell’ufficiale giudiziario che gli doveva notificare un provvedimento di sfratto.

Il 66enne abitava al primo piano, ma è salito all’ultimo, ha aperto la finestra del vano scale e si è lanciato nel vuoto.

Morto. Solo. Senza volontari. Senza preti. Senza medici senza frontiere.




Lascia un commento