Butac: ” No a donne bagnine perché i musulmani non le rispettano, mica perché si sentono offesi”



Torniamo a parlare di quel sito di presunti cacciatori di bufale, che da qualche tempo ci ha messo all’indice dei ‘siti proibiti, perché troppo rassisti’. Ovviamente, non è un ineccepibile uso del proprio tempo scrivere di tal ‘butac’, ma non è troppo male cercare di far capire qual è la levatura di chi cerca di screditare Vox.

Ebbene, ieri il sito di ‘cazzari’ ( ma è detto con affetto) ne ha combinata una delle sue. Qualcuno, in questi giorni, ha iniziato a condividere sul web la notizia di due anni fa del rifiuto di bagnine a Jesolo, decretato perché i venditori abusivi musulmani non tolleravano di essere rimproverati da donne.
La pagina dei ‘buffalo bill de noantri’ è subito corsa a spiegare, in un suo articolo, che la notizia era vecchia; e fin qui, diciamo, non gli si poteva dire nulla. Ma essendo cazzari ( sempre con affetto) non potevano fermarsi qui, dovevano tentare una improbabilissima arrampicata sugli specchi per cercare di dire, ovviamente, che ‘va tutto bene, sono i rassisti che inventano problemi’.
L’arrampicata si compie di alcuni passaggi che sono da studiare, perché fanno capire fin dove si spinge la mente di certuni per difendere le proprie convinzioni.

Intanto, l’articolo “sbufalatore” inizia con quest’immagine:

null

Capito? ‘Tutto un malinteso; non era vero che le donne bagnine erano un’offesa per gli abusivi musulmani, è che loro non le rispettavano’ ( sic!). Ma, di grazia, i musulmani non le rispettavano, e a volte le aggredivano se dicevano loro qualcosa, perché per loro è un’offesa farsi dare un ordine da una donna; ma cosa si fuma per fare queste capriole semantiche fini a sé stesse?

Dopo l’immagine di introduzione, l’articolo dei ‘bovinofobi’ continua, ovviamente senza mai negare che i fatti siano avvenuti, ma con ‘giochetti’ come quello appena trattato.
In particolare, ci si concentra su un aspetto ‘risibile’: ovvero sul fatto che ipotetici musulmani bagnanti non abbiano creato problemi, ma solo i venditori abusivi.
Scrive butac:
Cattai spiega che i musulmani che creerebbero problemi sono i venditori ambulanti abusivi che non tollerano di essere redarguiti da donne“.
Evidentemente hanno fatto una cernita tra gli immigrati musulmani, e quelli più misogini li hanno messi a fare i venditori ambulanti…Ma cosa è più facile sia un immigrato musulmano in una spiaggia italiana: venditore abusivo o bagnante? E soprattutto: chi è facile riceva un’ordine da una guardia spiaggia: chi sta vendendo abusivamente in uno stabilimento privato, o un ipotetico bagnante?

La conclusione del breve articolo, ma densamente pieno di cazzate ‘sciocchezzuole’, è la classica ciliegina. Quelli di butac scrivono tutti allegri e compiaciuti che tanto tutto si è perfettamente risolto, perché ora ” le donne saranno in pattuglia, ma insieme agli uomini per motivi di sicurezza“…
Tutto apposto, no? Quindi, i supposti cacciatori di bufale’ cercano di sminuire la vicenda, adducendo le “grandi motivazioni” che abbiamo trattato in precedenza.
Nel finale poi, si beano che tanto ‘tutto si è risolto’. Non comprendono i cazzari che, come prima cosa, se non fosse per il subbuglio che provocò la notizia, si sarebbe continuato ad impedire alle donne di fare le bagnine in quel di Jesolo, per non turbare i ‘loro amichetti’.
E secondo, che quello scelto è evidentemente un compromesso che andrebbe bene nel breve tempo, ma non certo a lungo termine. Perché se la nostra società, grazie all’immigrazione, sta andando in una direzione in cui viene minato il diritto al lavorodi una sua componente, qualcuno si dovrebbe fermare a fare un paio di riflessioni, invece di scrivere ‘quarzate’ arrampicandosi sugli specchi.
E magari ( se proprio vuole ‘strafare’) questo qualcuno potrebbe anche scendere dal piedistallo e capire che, visto il suo livello, è l’ultimo che può sindacare su quanto Vox sia affidabile.



Un pensiero su “Butac: ” No a donne bagnine perché i musulmani non le rispettano, mica perché si sentono offesi””

Lascia un commento